Le tipologie di bonifica dell’amianto sono tre: rimozione, incapsulamento e confinamento.

La rimozione prevede l’asportazione totale del materiale contenente amianto;

L’incapsulamento consiste nel trattamento del materiale con prodotti penetranti o ricoprenti che tendono ad inglobare le fibre di amianto, a ripristinare l’aderenza al supporto, a costituire una pellicola di protezione della superficie esposta;

Il confinamento consiste nella installazione di una barriera a tenuta che separi il materiale contenente amianto dalle aree occupate dell’edificio.

L’adozione di ciascuna di queste tipologie di bonifica è legata al tipo ed alle condizioni del materiale, alla sua ubicazione ed alla volontà del proprietario di eliminare definitivamente il pericolo generato dalla presenza di amianto o di mantenerlo agendo diminuendo e controllando le condizioni di rischio.